Volete Diventare Detective Privato? Ecco Cosa non Dovete Fare

Volete Diventare Detective PrivatoVolete diventare detective  privato? Ecco cosa non dovete fare: violare la privacy di clienti e persone che seguite. Un investigatore privato è stato recentemente condannato sia dal Tribunale che dalla Corte d’appello per essersi procurato un filmato di una moglie che tradisce il marito con l’amante, avendogli il marito richiesto delle prove concrete perché sospettava un tradimento. L’investigatore è stato condannato sia dal Tribunale che dalla Corte d’appello, e il suo ricorso in cassazione è stato assolutamente inutile. Il detective è stato infine condannato in primo grado alla pena di giustizia perché è stato ritenuto colpevole del delitto di cui all’art. 615 bis comma III cp per essersi procurato, in qualità di esponente della professione di investigatore privato, con l’utilizzo di strumenti di ripresa visiva e sonora, informazioni, video ed immagini che riguardano la vita privata di una persona.

La Suprema Corte ha sostenuto che il detective ha violato dei basilari diritti umani, e gli sono state quindi negate le attenuanti generiche in conseguenza alla enorme gravità del fatto e, pare, anche in conseguenza di alcuni precedenti. Il detective è stato poi condannato a corrispondere anche le spese processuali sostenute dalla moglie, che si è costituita come parte civile in tutta la faccenda. Una disfatta totale per il detective, che ha sostenuto fino all’ultimo di non aver violato la legge in quanto aveva ricevuto dall’amante della donna il permesso di introdursi in casa e di riprendere i fatti.

Questo caso ci mostra chiaramente le gravi conseguenze dovute allo svolgimento del lavoro di investigatore quando viene effettuato con leggerezza e senza serietà o conoscenza della legge. Per questo quando vi avvicinate al mercato delle investigazioni dovete stare ben attenti a verificare la qualità del servizio fornito dall’detective privato alla quale vi state rivolgendo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...